Franco Battiato — Un Vecchio Cameriere lyrics

Torner la moda dei vichinghi,
Torneremo a vivere come dei barbari.
Friedrich Nietzsche era vegetariano,
Scrisse molte lettere a Wagner
Ed io mi sento un po' un cannibale e non scrivo mai a nessuno,
Non ho voglia n di leggere o studiare,
Solo passeggiare sempre avanti e indietro lungo il Corso o in Galleria,
E il piacere di una sigaretta per il gusto del tabacco, non mi fa male.
Torner la moda sedentaria dei viaggi immaginari e delle masturbazioni;
I'analista sa che la famiglia in crisi, da pi generazioni,
Per mancanza di padri,
Ed io che sono un solitario non riesco; per avere disciplina ci vuole troppa
Volont.
Mi piace osservare I miei concittadini specie nei giorni di festa
Con bandiere fuori dalle macchine all'uscita dello stadio
E mi diverte il piacere di una sigaretta per il gusto del tabacco.
[ Lyrics from: http://www.lyricsty.com/franco-battiato-un-vecchio-cameriere-lyrics.html ]

Songwriters: BATTIATO, FRANCO/SGALAMBRO, MANLIO
Un Vecchio Cameriere lyrics © Sony/ATV Music Publishing LLC