Pacifico — Pacifico lyrics

Album: Pacifico (2002)

Acqua, fuoco, onde cento metri,
Vento di burrasca che fa tremare I vetri e che mi batte
Mi conto le ossa rotte, le palpebre disfatte,
Io chiamo ma la radio non trasmette

Acqua, fuoco, onde sulla testa,
Turbine e risucchio lascio che mi investa e mi trascini
Sul fondo mai toccato,
Nel buio circostante sentirsi appena nato,
Nel buio capovolto e rigirato

Rit.
Pacifico lontano, dieci ore d'aeroplano,
Stanotte ti ho sognato,
Ruggivi tormentato tra I cuscini
Sentivo che ansimavi, schiumavi e t'ingrossavi,
Per terra rovesciato che ringhiavi
Pacifico lontano, dieci ore d'aeroplano,
Stanotte sei arrivato, crescevi e mi sentivo circondato,
Spezzare e sollevare
Per poi tornare calmo e sconfinato

Acqua, fuoco, onde cento metri,
Che il mare di tempesta non tollera divieti e costrizioni,
Non servono profeti per fare previsioni:
Saranno terremoti ed eruzioni

Rit.
Pacifico lontano, dieci ore d'aeroplano,
Stanotte ti ho sognato,
Ruggivi tormentato tra I cuscini
Sentivo che soffiavi, ferito ripiegavi,
Al centro della stanza vorticavi
Pacifico lontano, dieci ore andando piano,
Stanotte sei arrivato, piovuto dallo spazio, diluviato,
Spezzare e scoperchiare
Per poi tornare calmo e smisurato

Gino, pap napoletano,
Un quarto brasiliano
Pacifico = Milano
[ Lyrics from: http://www.lyricsty.com/pacifico-pacifico-lyrics.html ]

Songwriters: DE CRESCENZO, GINO
Pacifico lyrics © Warner/Chappell Music, Inc.